Evento in diretta con Ettore Amato [Amore Maleducato]

Segui l’evento in diretta video: Giovedì 7 Luglio ore 21.00

L’evento è gratuito e disponibile per tutti.

Segui la mia pagina di Facebook su cui pubblico periodicamente contenuti inediti, riflessioni e altre info per crescere in consapevolezza.

Chatta in diretta con noi [Clicca qui, si aprirà una nuova finestra di YouTube]

Curiosiamo un po’ su chi è Ettore Amato?

E’ l’autore di L’Amore NON fa Soffrire, il libro con le 7 Strategie per Non ammalarsi d’Amore che dovresti leggere assolutamente leggere se…

  • Vuoi fare le scelte giuste in amore
  • Non conosci il linguaggio del cuore
  • Aspetti l’anima gemella ma non arriva mai
  • Credi di avere le carte in regola per vivere l’Amore

Durante la diretta potrai fare tutte le domande che ti tengono in piedi la notte pensando al principe azzurro o alla tua Beatrice.

Per suggerirti alcune domande utili per la tua situazione e sbirciare tra i “segreti” di Ettore per una relazione romantica e appagante, inizia a leggere come ha risposto su Macrolibrarsi [Amore senza Lacrime].

“L’amore non va difeso, ma va capito”

Poi ritorna su questa pagina e scrivi qui sotto nella sezione commenti la tua domanda (anche più di una), così potremo risponderti in diretta.

Le Pene d’Amore hanno i Giorni contati

Perché 2 arterie di uno stesso cuore vivono un rapporto di sofferenza e lacrime.

Di amore se ne parla ovunque. Le canzoni, la tv, i film. Tutto quello che facciamo è condizionato da questo sentimento così bello, che poi finisce per diventare spesso e volentieri la causa di tanti problemi.

Ce ne stiamo con la testa per aria per colpa dell’amore, non riusciamo più a lavorare, a pensare alle cose da fare e ci incasiniamo la vita.

Se ci pensi l’amore è il lato nascosto della luna di ogni singola cosa che fai nella vita, quindi è una faccenda importante di cui prendersi cura, da coltivare, accrescere, ma anche da gestire.

L’amore va educato!

Eppure nessuno ci insegna come dovrebbe essere un amore sano, vissuto secondo i valori intimi importanti per noi e ci accontentiamo di quello che arriva perché dell’amore invece NE ABBIAMO TUTTI BISOGNO.

Questo è l’errore N.1: credere che l’amore sia un bisogno da soddisfare

Per fortuna esiste la possibilità di cambiare le cose, riprogrammare le regole che ci condizionano e ci limitano ad accontentarci di una mezza mela che non combacerà mai perfettamente con noi (l’altra mezza mela).

Anzi, ci facciamo andare bene pure una mezza pera (bacata) pur di colmare il bisogno di amore, invece di capire che noi non siamo un frutto, non siamo la mela.

Noi siamo Adamo oppure Eva e la mela è ciò che dobbiamo condividere. Questo è il vero amore.

Il vero esperto che può raccontarci davvero come possiamo educarci ad amare è Ettore Amato (il destino lo ha chiamato Amato mica per caso…), autore del libro “L’amore non fa soffrire” ed esperto di comunicazione relazionale.

Io e te, che stai leggendo, avremo la fortuna di fare una sana chiacchierata con lui sull’amore, di resettare le convinzioni che ci fanno commettere sempre gli stessi errori sia nella scelta del partner che nel modo di vivere l’amore.

Io ho già preparato le mie domande, adesso tocca a te:

Cosa vuoi sapere sull’amore e su come mettere fine alle sofferenze che ti ha causato la tua ultima relazione?

Ettore risponderà alle tue domande in diretta.

 

Vuoi seguire l’evento in diretta? Ecco cosa fare:

Inserisci la tua email qui sotto e clicca sul bottone verde per ricevere le istruzioni e partecipare in diretta e gratis all’evento.

 

Ecco le nostre pagine Facebook:
Elena Grillo
Ettore Amato

Preparati a smettere di soffrire per amore.

L'Amore Non Fa Soffrire
7 strategie per non ammalarsi d’amore

Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

€ 12.9

Chi sei veramente? Devi saperlo anche tu!

Chi sei veramente?
Chi sei veramente?

 

Chi sei veramente? Devi saperlo anche tu! L’eterna lotta tra un corpo o uno spirito.

 

Siamo esseri fisici, ma non è tutto qui.

 

Credi solo in ciò che vedi?

 

La frenesia della routine quotidiana, la società consumista basata sul materialismo e la nostra lotta continua di ogni giorno per guadagnarci da vivere, spesso ci fa dimenticare che non siamo solo ciò che vediamo.

 

C’è qualcosa di più oltre il corpo fisico.

 

Per fortuna su questa terra ci sono, e stanno aumentando, moltissime persone che di tanto in tanto si ricordano di avere un lato non fisico. Purtroppo, invece, ce ne sono almeno dieci volte tante che pensano, credono e sarebbero pronte a giurare di essere solo ed esclusivamente ciò che vedono.

 

Non so a quale di questi due “gruppi” di individui appartieni, però credo tu non sia giunto qui per puro caso.

 

Innanzitutto non credo al caso; probabilmente stavi proprio cercando queste parole, ti stavi ponendo delle domande e, in seguito a una tua azione di ricerca o apparentemente senza aver ricercato questo post, in qualche modo ci sei comunque arrivato.

 

C’è l’essenza divina in ognuno di noi, indipendentemente dalla razza, dalla religione, dal partito politico di appartenenza, dalla preferenza per l’una o l’altra squadra di calcio. Queste sono solo istituzioni, però non pensare che esistano senza una valida ragione. Il sistema e la società sono progettate per portarci alla separazione, così che noi fin dalla nascita ci abituiamo a vederci come esseri separati.

 

La verità è che facciamo parte del TUTTO.

 

Un’unica magnifica entità, il divino, che è presente nella parte più profonda del nostro essere e al tempo stesso è l’essenza di ogni cellula del corpo umano fino alla più piccola e insignificante. Qualsiasi cosa intorno a te è costituita da questa meravigliosa essenza divina e, facendo attenzione davvero a te stesso, puoi persino percepire queste infinita energia.

 

Fermati solo per un istante in silenzio, magari con gli occhi chiusi, e assapora l’energia che vibra “dentro” di te, in te e che è TE.

 

Che sensazione impagabile sentire l’energia divina che permea ogni fibra del tuo essere!

 

Quanto amore c’è in ogni essere umano…

 

Questo stesso amore ti avvolge, ti entra dentro, sei tu insieme a tutto ciò che vedi nel mondo, dalle persone, agli animali, ai vegetali e persino ai sassi.

 

C’è al tempo stesso un grave fraintendimento e riguarda per lo più quel 10 % di persone che si sono rese conto di non essere e di non avere solo una corpo fisico. E’ l’errore che ho commesso anche io quando, fin da bambina (non ho memoria di periodi in cui non me ne ero ancora accorta), prestavo una grande attenzione al mio “lato” non fisico.

 

Fino a qualche anno fa ero talmente focalizzata sulla mia entità spirituale al punto di aver dimenticato di avere anche un corpo. Leggevo libri e frequentavo corsi sulla spiritualità, frequentavo un gruppo di meditazione e in ogni momento mi dicevo di essere in grado di fare tutto.

 

Dio era in me.

 

Non avevo torto riguardo alle mie potenzialità, però questa verità non ne esclude un’altra altrettanto vera: il creatore vive in me (e in te) sul piano non fisico tanto quanto su quello fisico. Prova a pensare a quando ti ammali e rifletti su come il corpo si attiva per la guarigione.

 

Ma c’è di più…

 

Ogni tuo respiro è indipendente dalla tua volontà, non sei tu a dover controllare il ritmo delle inspirazioni ed espirazioni.

 

E il ricambio continuo delle cellule?

 

Posso farti centinaia di esempi in grado di testimoniare l’esistenza di un essere divino, il timoniere delle tue funzioni vitali.

 

Cosa mi dici del cuore, per esempio?

 

Un giorno finalmente mi sono ricordata anche di essere un corpo in carne ed ossa e questo piacevole risveglio lo devo alla mia insegnante di meditazione di allora. Ricordo che una sera, al termine di un incontro con il gruppo, le raccontavo di aver passato la settimana diciamo “sulle nuvole” in seguito alla meditazione precedente.

 

Più che sulle nuvole ero rimasta proprio frastornata perché mi stavo concentrando sempre di più sul mio io non fisico.

 

Quella sera D. mi disse: “Elena, hai bisogno di radicarti. Stai perdendo di vista una parte fondamentale di te stessa, il tuo corpo fisico”.

 

Ascoltando quelle parole sono rimasta stupita.

 

Fino a quel momento ero convinta di essere sulla strada giusta, in cammino verso la scoperta (direi riscoperta) della Vera Elena, quella che stava “dentro”, quell’entità non fisica che bramavo ardentemente di conoscere. Invece, non conoscevo nemmeno Elena come corpo materiale, in quanto avevo sottovalutato come l’essenza divina fosse realmente parte di ogni mia cellula e artefice di quel corpo stupefacente, capace di fare così tante cose senza che io me ne accorgessi minimamente.

 

Senza essere troppo fiscali sul conteggio, quindi, posso dirti che il 90% degli individui non si accorge dell’esistenza del “non fisico” e, del restante 10%, solo una minima parte si rende conto di avere anche un corpo. Poi, c’è chi crede che riscoprirà il suo lato non fisico dopo la morte e passa tutta l’esistenza terrena in attesa di questa riscoperta della sua essenza.

 

Ad ogni modo, c’è anche dell’altro da aggiungere.

 

Fisico e non fisico esistono contemporaneamente, sono opera e parte del divino creatore e devono cooperare affinché non ci si perda su un sentiero piuttosto che sull’altro. Il visibile e l’invisibile ci sono, insieme, coesistono e devono agire nella massima collaborazione, diversamente si creeranno degli squilibri capaci persino di portarci alla morte o alla follia.

 

La conseguenza meno grave potrebbe essere l’insuccesso in uno o più ambiti della tua vita, tra cui per esempio:
– le relazioni affettive (non solo di coppia)

– il rapporto con il denaro, la sua creazione, nella capacità di accrescerlo, gestirlo e mantenerlo.

– l’energia personale

– il lavoro

– il benessere fisico

e, lo lascio per ultimo considerandolo il più importante da tenere a mente,

la relazione con te stesso e la salute mentale

 

Come vedi parliamo di questioni assolutamente non trascurabili e cui ogni individuo tiene tantissimo.

 

Allora la nostra sfida n. 1 nella vita è comprendere di essere entità non fisiche incarnate in un corpo fisico, un tutt’uno tra di loro e parte integrante di un sé superiore, che io chiamo per comodità “divino creatore”.

 

Mi auguro di tutto cuore di aver trovato le migliori parole per ispirarti a qualunque utile riflessione possa arrivarti dalla lettura di questo post. Nel caso ci fossi riuscita o pensi che questo testo possa essere utile a aiutare qualcuno a cui tieni, puoi liberamente segnalarglielo e consigliarne la lettura.

 

Siamo qui per evolvere ed espandere questo nostro sé più completo, fatto di corpo e di spirito.

 

Questi sono i motivi per cui ho voluto condividere con te questi spunti tratti dalle mie riflessioni personali e per cui mi auguro tu decida di farle arrivare a quante più persone possibili.

 

Con affetto.

Elena

Farsi Ubbidire dai Figli è Impossibile al Giorno d’Oggi [Video]

Farsi ascoltare dai bambini

 

Come affrontare i capricci dei bambini e quelli degli adolescenti, riuscendo a farti ascoltare ed evitando estenuanti lotte, discussioni e forti litigate.

 

Video intervista di introduzione alla chiacchierata di Antonino Fabio Ciaccio con Roberta Cavallo di BimbiVeri.it, coautrice di due best seller che hanno rivoluzionato la vita di 50.000 genitori, risolvendo i loro problemi con i capricci di figli piccoli e adolescenti. La stessa autrice insieme ad Antonio Panarese ha appena pubblicato un nuovo libro finito in vetta alle classifiche di vendita in pochi giorni.

 

Trovi le schede informative sui libri di Roberta Cavallo e Antonio Panarese alla fine di questo articolo.

 

Buona visione del video.

 

Un metodo direi assolutamente innovativo (secondo natura), che ha aperto gli occhi anche a una lettrice – accanita come me – di decine di testi su questi argomenti. Ti garantisco in prima persona la bontà dei contenuti, la semplicità di esposizione e gli immediati risultati ottenuti in pochi giorni mettendo in pratica questi straordinari suggerimenti.

 

Due best seller da divorare in meno di una settimana (consigliati da me):

 

Smettila di Reprimere tuo Figlio

Voto medio su 206 recensioni: Da non perdere

€ 13.9
Le 7 Idiozie sulla Crescita dei Bambini

Voto medio su 87 recensioni: Da non perdere

€ 14.9

Il nuovo uscito già famosissimo:

Smettila di Fare i Capricci

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 18

Buona lettura

Strepitoso antizanzare naturale economico fatto in casa

Difendersi dalle zanzare è possibile
Difendersi dalle zanzare è possibile

Previene le punture di zanzara e le cura in 12 ore

Qualche giorno fa, il mio bimbo di 3 anni, è tornato dall’asilo coperto di punture di zanzare. Avevi persino delle parti del corpo così colpite e gonfie, come i polsi e le mani, da non riuscire a dormire o prendere in mano i suoi giochini.

In commercio esistono sicuramente tantissimi anti-zanzara biologici, naturali ed efficaci, uno dei quali viene spruzzato sul corpo a tutti i bimbi all’ingresso in asilo, però quello che ha fatto la vera differenza sono stati gli impacchi di aceto.

Siccome il bimbo era molto nervoso e capriccioso non sapevo proprio che pesci prendere; ho cercato di spiegargli di non toccare le zone colpite e di non grattarsi, ma è impossibile spiegare a un bimbo tanto piccino qualcosa che non riusciamo a fare nemmeno noi adulti.

 

 

Chi riesce a non grattarsi quando ha un forte prurito?

Allora ho preso un batuffolo di cotone, l’ho imbevuto di aceto (preferibile l’aceto di mele biologico) e ho iniziato a tamponare ogni parte del corpo dove vedevo delle punture.

Il risultato mi ha semplicemente stupita!

Innanzitutto, facendolo collaborare in questa operazione, si è divertito ad automedicarsi con questa strepitosa”medicina”, come la chiama adesso lui.

La notte ha dormito sereno, senza svegliarsi né lamentarsi, e la mattina successiva erano spariti i segni delle punture.

Siccome avevo letto da qualche parte su qualche rivista di utilizzare l’aceto anche come sistema per allontanare le zanzare, ho pensato di ripetere l’operazione del giorno prima su tutto il corpo e posso garantirti che è tornato dall’asilo senza punture.

Come al solito, i rimedi naturali mi dimostrano la loro efficacia e i costi irrisori

E’ un rimedi contro le zanzare ottimo per adulti e bambini. Se temi l’odore dell’aceto, ti avviso che lo sentirai solo al momento del trattamento e, poi, scompare magicamente, regalandoti dei benefici a dir poco incredibili.

Provalo anche tu e, poi, fammi sapere cosa ne pensi.

*************************************************************

Un paio di contenuti suggeriti da me per scoprire le infinire proprietà dell’aceto:

Curarsi in Modo Naturale con l'Aceto di Mele

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 16.9
Nonna lo Faceva con l'Aceto
€ 14

Cos’è un infuso

Fare una tisana in casa

 

Quando si inizia ad interessarsi ai rimedi naturali, una delle parole che entrano a far parte del vocabolario per la cura del nostro benessere è infusione. L’infuso può essere utilizzato per vari scopi, per risolvere diversi tipi di problematiche o semplicemente per gustare una piacevole bevanda calda sana e naturale.

 

E’ il metodo più diffuso per beneficiare delle innumerevoli proprietà delle tante piante e erbe disponibili in natura ed è anche il più conosciuto tra i cultori del benessere psicofisico. In realtà, però, alcuni di questi termini possono essere confusi tra di loro.

 

Per esempio, qual è la differenza tra un infuso e un decotto?

 

L’infusione consiste nel mettere in un liquido molto caldo, intorno ai 90°, non in ebollizione delle erbe fresche o essiccate. In questo modo si otterrà un’ottima tisana con proprietà che dipenderanno dal tipo di pianta impiegata per realizzarla.

 

Il tempo di infusione è variabile, in quanto dipende dal tipo di infuso che si desidera realizzare e va da alcuni minuti fino ad un’ora, mantenendo il coperchio chiuso per non perdere le proprietà della tua tisana. Infatti, le erbe utilizzate contengono oli essenziali e altre sostanze utili che, senza la chiusura del contenitore dell’infuso, si disperderebbero nell’aria.

 

Una volta trascorso il tempo dell’ammollo della pianta, dovrai solo colare il liquido nella tazza e sarà pronto per essere degustato. Per colarlo puoi usare un colino tradizionale o delle garze sterili, che hai in casa.

 

L’infuso, a differenza del decotto, è il metodo perfetto per preparare tisane in cui le piante o le erbe utilizzate contengono sostanze volatili, che con la cottura prolungata si perderebbero, di conseguenza è ottimo per droghe nemiche delle alte temperature.

 

Nei prossimi articoli, ti illustrerò anche come preparare un decotto, ma non solo. Vedremo tanti altri rimedi naturali quali sciroppi fatti in casa, vini medicinali, tinture alcoliche, succhi di frutta e di verdura, impacchi, suffumigi, lavande e altri metodi per ritrovare il tuo benessere a 360 gradi.

 

Ti spiegherò, poi, anche quali sono le piante e le erbe adatte per ciascuno di questi rimedi e per quali utilizzi è necessario prepararli. Iscriviti alle news di questo sito per restare aggiornato/a con le ultime novità pubblicate.

 

Alla prossima

[Libri Consigliati] E’ facile smettere di fumare se sai come farlo

Ultimamente sto sentendo molti amici che stanno smettendo di fumare in modo semplice e sinceramente la cosa mi ha incuriosito. Sappiamo tutti quali siano i danni del fumo e le possibili conseguenze sulla salute, ma per un fumatore tutto passa in secondo piano rispetto al piacere di gustarsi una sigaretta in relax.

Il sistema della privazione, però, non funziona, così come i tanti rimedi pubblicizzati ovunque come l’ipnosi, i cerotti e tanti altri che ho sentito nominare possono aiutare ma non danno alcuna garanzia sul risultato. Il metodo di Allen Carr, invece, non è basato sulla rinuncia alla tanto desiderata sigaretta, alla nicotina o al tabacco consumato in qualunque forma.

Ti faccio l’esempio di mio zio, che aveva smesso di fumare da anni e che ora si è comprato la sigaretta elettronica perché non ha mai dimenticato il piacere del fumo. Hai mai sentito qualche tuo amico ormai non fumatore da anni dire che non fuma per non ricominciare, nonostante ogni tanto ci pensi ancora come a un piacere perduto.

Come funziona la trappola della sigaretta?

Perché non si riesce a dimenticare il desiderio di nicotina anche dopo anni dall’ultima boccata di fumo?

Questo meccanismo è spiegato in modo facile da Allen Carr tramite il  suo metodo infallibile per smettere di fumare. Questo sistema non comporta alcuna rinuncia, anzi è lui stesso a suggerirti di fumare nel frattempo che smetti, non ti lascerà traumi di alcun genere e non ingrasserai nemmeno di un etto.

Proprio perché sono una persona curiosa e sono anche molto attenta ai rimedi per star meglio ed essere in salute, ho deciso di prendere informazioni su questo sistema, nonostante la faccenda non mi riguardi direttamente. Semplicemente sarei felice che i lettori del mio sito potessero dire di aver smesso di fumare grazie a un mio suggerimento.

Il sistema però non l’ho inventato io, come puoi immaginare. Io mi limito soltanto a farti conoscere una possibilità concreta ed efficace. Il merito della validità di questo modo per dire addio al tabacco è tutto del suo inventore, Allen Carr.

Per renderlo più fruibile, poi, la metodologia è stata diffusa su larga scala in vari modi ed ecco perché puoi trovare il comodo dvd della durata di circa 1 ora oppure il libro. A te la scelta del supporto che più ti aggrada per informarti e scoprire il metodo.

Il titolo dell’opera che ti consiglio di acquistare al più presto, visto anche il costo irrisorio che dovrai sostenere, è: “E facile smettere di fumare se sai come farlo”.

Se non hai tempo di cercarlo, puoi ordinarlo anche online, cliccando l’immagine o i link qui sotto (esiste anche il formato ebook un po’ più economico):

In pratica si tratta di investire 10 Euro per avere in cambio un risparmio di 80.000 Euro nell’arco della tua vita. Avevi mai fatto questi calcoli?

Penso che tu sappia quanto ti costa fumare…

Non solo in termini economici, ma anche di benessere psicofisico. Lo so che non serve che te lo dica io, così come so benissimo che non scegli ogni giorno di fumare, di svegliarti con la tosse e di sentire il tuo fisico che chiede pietà. Sarebbe folle non pensarci.

Il punto è che, se non fumi, sei nervoso, hai difficoltà a concentrarti, non riesci a sopportare le tensioni o i carichi di lavoro… e magari hai anche problemi di stitichezza. E’ vero o no?

Come ti ho detto all’inizio di questo post, le tecniche intimidatorie non sono solo inefficaci bensì possono anche farti venire più voglia di accenderti subito una bella sigarettina. Infatti, sai bene che quando ti privi di qualcosa il desiderio può farsi solo più forte. E’ la stessa cosa che accade con le diete!

La verità è che non riesci a smettere di fumare perché non conosci le ragioni per cui fumi e come ci sei finito in questo loop senza fine. I motivi non sono affatto quelli che hai creduto fino ad oggi. Quando li avrai scoperti e compresi ti garantisco che non fumerai più, provare per credere!!!

Io ho guardato il video “E facile smettere di fumare se sai come farlo” per poter verificare ciò che mi avevano raccontato in tanti e credo che il metodo spiegato sia veramente eccezionale e senza eguali. Ti farà comprendere quanto le motivazioni che ti sei dato fino ad oggi siano infondate, oltre a mostrarti come sconfiggere il “mostro” della nicotina
che lavora dentro di te costantemente per farti cadere sempre più dentro la trappola.

Perché fumi? Lo sai?

Prova a elencare i motivi per cui ti piace fumare e poi leggi il libro o guarda il video di cui ti sto parlando.

Ora vuoi smettere di fumare… Perché vuoi smettere se hai così tanti vantaggi nell’accenderti ancora una sigaretta?

Il video ti indica proprio quanto siano illusori i benefici della dipendenza da nicotina e scoprirai anche che è la sostanza più subdola tra le droghe. E’ più forte anche dell’eroina dal punto di vista della dipendenza e le multinazionali del tabacco lo sanno molto bene.

Ma come potrebbero un libro o un video convincerti a smettere di fumare?

Semplice! Non cercheranno in alcun modo di convincerti perché non ce ne sarà alcun bisogno. Non si tratta di un sacrificio a cui sottoporti, non ci saranno rinunce da fare e sarai tu a decidere se vuoi farlo o no…
Anzi sono sicura che deciderai di smettere. Scommettiamo?

Imparerai come funziona l’astinenza e come è possibile gestirla senza soffrire. La cosa che più mi ha colpito è capire che la sigaretta non allevia il panico, ma è la causa dell’irrequietezza che il fumatore ha sempre dentro di sé… è un po’ come avere dentro di te un piccolo “mostriciattolo”, come lo chiama Allen Carr, che lavora ai tuoi danni.

Se pensi a quanti soldi hai buttato finora fumandoteli, direi che un dvd o un libro del costo di 10 Euro possa valere qualcosa in più. Il danno peggiore che puoi avere, se non dovesse funzionare per te, è che almeno hai un oggetto fisico (il libro) e non una nuvola di fumo che in 3 minuti si disperde nell’aria e peggio ancora si annida nei tuoi polmoni,
rendendo il tuo sangue meno fluido e le tue arterie più ostruite.

Va beh, inutile che ti dica cose che già conosci…

So che farai la scelta migliore per te, per i tuoi cari e per il tuo portafogli: smettere di ingrassare le multinazionali del tabacco (e tra un po’ magari anche quelle farmaceutiche) e diventare un NON FUMATORE.

Buona lettura o buona visione.

Fammi sapere come è andata, se deciderai di seguire il metodo di Allen Carr.